NUOVA GERUSALEMME

Nuova Gerusalemme

Opere di Susan Kanaga e Filippo Rossi


8 novembre 2018 – 6 gennaio 2019


Firenze: Basilica San Miniato al Monte

Firenze: Chiesa di Orsanmichele; 

Barga: Villa Via Sacra (Centro Ecumenico Arte e Spiritualità ‘Mount Tabor’)



La mostra Nuova Gerusalemme, nata nel contesto del convegno internazionale Firenze e l’idea di Gerusalemme, è articolata in tre sezioni tematiche: a San Miniato, Il Tempio sul Monte; a Orsanmichele La Città Santa; a Barga, Il Giardino Mistico. Al cuore della Gerusalemme biblica, infatti, sorge il tempio, il cui monte, Sion, diventa il nome alternativo della città stessa. Questa poi – la città - vive il legame col tempio con una positiva tensione, sapendo di essere chiamata alla santità. E infine, in mezzo alla città si trova un “albero di vita” le cui foglie servono “a guarire le nazioni” (Ap 22, 2). Ecco dunque le tre sezioni dell’unica mostra Nuova Gerusalemme: Il Tempio, La Città, Il Giardino.


Lavorando in un idioma astratto, Susan Kanaga e Filippo Rossi hanno valorizzato soprattutto l’oro e il colore, ispirandosi alla descrizione della Gerusalemme celeste nell’Apocalisse, secondo cui “i basamenti delle mura della città sono adorni di ogni specie di pietre preziose” (Ap 21, 18-20). Questi artisti del XXI secolo ripristinano l’estetica simbolica dell’antica tradizione cristiana, invitando a riscoprire il potenziale della materia a trasmettere un messaggio spirituale.


La mostra è stata realizzata nel quadro dei festeggiamenti per il Millenario di San Miniato al Monte (1018-2018). Hanno collaborato: l’Arcidiocesi di Firenze, la Comunità di San Miniato al Monte, il Museo Nazionale del Bargello, la Rettoria di San Carlo dei Lombardi, il Centro Ecumenico di Arte e Spiritualità ‘Mount Tabor’ (Barga), Magnifice, con il sostegno della Community of Jesus (USA), del Capitolo della Metropolitana Fiorentina, della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, di Ars et Fides Firenze e degli Amici dei Musei (Firenze).